logotype
30 -March -2017 - 06:38
 
                         
                            
 

                                     A T T E N Z I O N E !!!

  Questo sito è uno spazio totalmente, interamente ed assolutamente GRATUITO a disposizione di tutti coloro che il Teatro lo amano, lo curano, lo seguono, lo vivono e/o che comunque contribuiscono in qualche maniera a farlo vivere. 

   Vuoi farne parte ??? Scrivici a 

                                                  bandadeimisci@libero.it

========================================

aviziodiscrivere

Scrivere è un pò come una malattia.

Come il fumo, il gioco, gli stupefacenti: ti da assuefazione, ti inebria, diventa una dipendenza.

Non è poi così difficile: raccogli i pensieri, li metti su carta, crei una favola, un dramma, una magia.

CONFESSATE !!!!  

Chi di voi ha questa malattia ??

Da ora, diamo uno spazio a tutti coloro che vorranno rendere pubblico questo vizio qualche volta inconfessabile e magari anche un pò molesto che consiste nel dare sfogo alla fantasia. Racconti brevi, per carità, che lo spazio è quello che è !! Natutalmente, diamo per scontato che gli scritti che ci manderete sono ORIGINALI E NON SCOPIAZZATI e che inviandoli DATE IMPLICITA AUTORIZZAZIONE ALLA LORO PUBBLICAZIONE SU QUESTA PAGINA, rinunciando a QUALSIASI RIVALSA DI QUALSIASI TIPO nei nostri confronti e CI RISERVIAMO IL DIRITTO ESCLUSIVO DI DECIDERE IN MERITO ALLA LORO PUBBLICAZIONE !!!

Mandateceli dunque all'indirizzo

bandadeimisci@libero.it

indicandoci il vostro nome e cognome e la città di provenienza CHE VERRANNO PUBBLICATI IN CALCE ALLO SCRITTO. La fantasia NON E' MAI ANONIMA !!!!

Ed ecco gli ultimi arrivi....

Buona lettura....!!!!!!

===========================================

A quattro mani

Questa notte 

Ti ho sognato bambina 

Odoravi di pane e di vento 

Prigioniera inconsapevole del tuo brillio. 

Ti ho guardato 

E mi sono chiesto come fosse possibile 

Amare un silenzio così tanto. 

Ho appoggiato una carezza sul tuo viso 

Tu ne hai fatto tramonto 

E tempesta 

E coraggio 

E nuovo inizio 

Tu ne hai fatto poesia.

Poi mi sono seduto 

Al centro delle mie distanze 

Sdraiato ad un passo da noi 

Puntino piccolo 

Multiforme

Prigioniero di un tempo 

Rappreso e perduto 

Memoria suadente di un viaggio che fu.

Cosa siamo stati amore mio? 

Chi lo sa .. 

Un racconto a quattro mani 

dico io 

Voce di profonda foresta 

Piccola

Travagliata 

Dispersa asteroide 

Nel cupo frastuono di un addio.  

Denise Calamita (Genova)

===========================================================

RIFLESSIONI

Il passato è storia
Il futuro una incognita
Il presente un dono

(Sonia Maggiore – Genova)

========================

 
FANTASIA
 
Ho voglia di un cielo diverso,
di un cielo a colori
Sotto il quale cullare i miei sogni,
respirarli come fossero fiori...

acielo

(Gianni De Moliner - Genova)

==========================

IERI

Indosso una giacca gessata che comperai quindici anni fa per volare a Milano; quel giorno, passando sotto ai raggi di Linate, pensai che se anche fosse caduto l'aereo non avrei avuto nulla da recriminare: sarei morta felice. Rientravo da un colpo di testa, con una vittoria che solo a vent'anni - o poco più - puoi pensare di riuscire ad infilarti in una tasca. Ricordo la sensazione, la fierezza e l'alterigia con cui passai i controlli: niente allora avrebbe potuto distogliermi dalla certezza dell'aver scalato la vetta di un sogno.
Planai sulle cuspidi imbiancate, atterrai sul mare e, con uno spolverino bianco sulle spalle, uscii da Fiumicino; con la mia bandierina in mano, ero certa di essere arrivata in cima.
Non avevo capito un cazzo: tutto, ancora, doveva accadere.
Eppure quella sensazione là, cosa darei per riprovarla ora: lo sguardo spavaldo con cui infilzavo le divise, il passo sicuro, quel bottone lasciato aperto come fosse un caso.
Insolente come solo le bionde platino riescono ad essere.
Ignara.

Carolina Sabbatini (Genova)

=====================

SOGNO

Dal labirinto del mio cielo
hai sottrato il filo d'Arianna
cosi io confondo il lago con lo specchio.
senza bussola obbedisco
al labirinto della tua voce...

Grazietta Caredda (Cagliari)

=======================================

Ebbene si....!!!!

I ragazzi che lo scorso anno hanno frequentato a Mignanego il corso di Teatro voluto dal Comune, "Scuola di Palco", si sono ritrovati ed hanno deciso di continuare la loro esperienza.

apalcoseconda

Del gruppo iniziale si sono fermati in due, ma in compenso....si sono aggiunti in tre !!

Sono nati così....

ainnominati

"Gli Innominati"

Alle prese quest'anno con un copione "vero", i diciotto (!!!) scatenati demoni faranno il loro esordio in scena a Giugno, nell'ambito della manifestazione "Mignanego in fiera", al Teatro Comunale "San Giuseppe" di Mignanego.

E se son rose.....

===================================

 E a tutti coloro che ancora una volta vorranno seguirci e darci il loro sostegno,
    come sempre....
 
                 acuore
 
              
              ...grazie di tutto, grazie di cuore !!!!!
 
La banda dei Misci - Webproject: Studio Comunicazione Aziendale