logotype
16 -January -2021 - 19:14

La stagione 2012 non comincia per la “Banda” sotto i migliori auspici

La ricerca di nuovi attori per completare lo staff si dilunga nel tempo, la raccolta fondi si è mossa con eccessiva lentezza, il copione va a rilento.
L’autore, poi, in crisi esistenziale, si defila subito dopo l’inizio delle pro ve lasciando la squadra un po’ in affanno.

E fra un problema e l’altro si comincia a provare veramente solamente ad ottobre.
Ma è proprio ad ottobre che avviene il primo “miracolo”

Inaspettatamente, Serena porta con se tre nuovi amici che si rivelano preziosi, Luca, al quale era stata affidata la conduzione delle prove, con una geniale inversione di ruoli valorizza due personaggi al meglio e il no stro ineffabile autore si ripresenta alle prove…….col solito piglio del cer bero !!

Ma i problemi non sono finiti !!

Il copione langue, sul palco non c’è brio, sembra che tutti siano stati contagiati dalla crisi di rigetto che ha colpito l’autore ad inizio stagione.

Poi, il cerbero torna a ringhiare e la cosa comincia a prendere un aspetto decente.
Spariscono i copioni dalle mani degli attori, c’è più velocità e brio, che diamine …..!!!!

Piccolo problema: mancano tre settimane all’esordio.

 

MIGNANEGO – Sabato 14 Gennaio

Succede che in sala, assolutamente inaspettati ci sono qualcosa come 160 (!!!!!!!!!) spettatori che dimostrano di apprezzare lo spettacolo e suc cede che come per incanto, seppure con gli errori e le incertezze carat teristiche degli esordi, la serata fila via nel migliore dei modi……!!!!!
Complimenti subdoli del Cerbero, che non ci avrebbe scommesso un centesimo, e immediata ira funesta per quello che si sarebbe potuto fare e che invece …….

Tutti insieme, ci si ripromette che la prossima sarà SICURAMENTE meglio !!

Si riprende a provare e si arriva così a

 

CAMPOMORONE – Sabato 27 Gennaio

E qui, il diavolo ci mette lo zampino !!
Infatti, NEVICA …..!!!!!

Ciononostante, in sala si contano quasi 90 persone, risultato veramente eccellente.

Prestazione buona, anche se non esaltante, con intermezzo di suspance per mancanza di corrente elettrica che però viene visto dal pubblico … come effetto scenico voluto !!!

Quando si dice che se è destino che vada……..
E ovviamente tutto ciò contribuisce a dare forza e coraggio ai “Banditi” che si apprestano ad affrontare la prova del fuoco a Bolzaneto.

Per lavori in corso, infatti, lo storico teatro “Boggiano” non è disponibi le e quindi ci si è visti costretti a chiedere ospitalità al “Govi”, ben con sci dei “rischi” che ciò comportava.

E qui viene il bello.

 

BOLZANETO – Teatro “Govi” – Domenica 12 Febbraio

Oltre qualsiasi previsione, alla biglietteria si presentano un mare di persone (se ne contano, fra paganti e ospiti, 220) contribuendo a rendere elettrica un’ atmosfera già di perse piuttosto tesa. E l’adrenalina, si sa, fa miracoli !!

Spettacolo più che buono, apprezzatissimo e applauditissimo anche dai gestori del teatro che a fine rappresentazione fanno esplicita richiesta ad un autore che si sta prendendo a pizzicotti fin dall’inizio per essere ben sicuro di non sognare di tornare la stagione prossima……

E incasso record per la P.A. Croce Bianca di Bolzaneto che si porta in cassa quasi mille euro.
Con simili premesse, figuriamoci se poteva andare male la prossima e cioè ……

 

FEGINO – Sabato 18 Febbraio

Alla presenza di un ospite di assoluta eccezione quale Enrico Nicolini, ex grande della Sampdoria, la Banda riparte in scioltezza su un palco notoriamente difficile per le condizioni ambientali ma semplicemente fantastico per accoglienza e sostegno.

Alla faccia di un black out elettrico, il secondo di stagione, lo spettacolo fila via tranquillo ed apprezzato alla presenza di circa 90 persone che da quelle parti sono un risultato tutt’altro che negativo…..!!!!!!!

Ma le sorprese più belle sono ancora dietro l’angolo.

La prima viene dall’Associazione “Gigi Ghirotti” che è stata beneficiaria della serata di Campomorone alla quale ha presenziato il presidente del la stessa, Professor Franco Henriquet, la quale chiede ufficialmente alla “Banda” di ripetere lo spettacolo in un teatro del centro.

 

CARIGNANO – Sabato 10 Marzo.

Scena pesante quella che è stata solcata dal gotha del teatro ligure e genovese in particolare. Alla presenza di un amico carissimo e grande tea trante quale Piero Campodonico, vietato sbagliare !!

E la “Banda” non sbaglia !!!!
Anche qui, circa 75 persone, discreto incasso e, soprattutto, buonissima prestazione.

E via verso l’ultima replica che è un ritorno a casa.

Infatti, per l’ultima comparsa in scena dell’anno, “La banda dei Misci” torna a…..

 

PONTEDECIMO – Sabato 24 Marzo

Il ritorno al Teatro del Ricreatorio, che è stata casa nostra per un decennio, non poteva essere davvero dei migliori.

Forse sotto la spinta dell’emozione, il gruppo incornicia una stagione davvero incredibile con una performance di altissimo livello davanti ad un pubblico di 190 persone che segna il degno epilogo per un anno che pareva “sbagliato” ma che invece si è risolto in una rinascita davvero inaspettata sia a livello di attori (ben 6 novità e tutte di buonissimo li vello !!) che di pubblico (900 persone in 6 spettacoli, non poche !) e che fa ben sperare per la stagione 2013 con un gruppo galvanizzato ed un autore ringalluzzito e, dopo un periodo di quasi letargo, nuovamente concentrato e proiettato verso nuovi obbiettivi.

Davvero un anno, il diciottesimo della banda, di quelli che anche quando va male …..alla fine va tutto bene !!

E ora via con la stagione numero 19.

E con quel buontempone dell’autore già a gettare acqua sul fuoco, pre dicando a destra e manca che dopo la domenica……di solito arriva il lu nedi !!!! (Simpaticone …..!!!!!!!!!!!!!)

 

 

 

COPIONE:

FILE 1 - FILE 2 - FILE 3

La banda dei Misci - Webproject: Studio Comunicazione Aziendale